Ciclone Idai: partiti da Brindisi i primi aiuti della Cooperazione italiana

917

BRINDISI, 25 MARZO – E’ decollato dalla Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite (UNHRD) di Brindisi il volo con gli aiuti umanitari di primo soccorso della Cooperazione italiana per le popolazioni del Mozambico colpite dal passaggio del Ciclone Idai.

Gli aiuti disposti dalla Viceministra agli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re, consistono in 12 tonnellate di cibo, attrezzature, tra cui tende, coperte, taniche per l’acqua e generatori di elettricità. A prenderli in consegna a Beira ci saranno gli operatori dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) che si occuperanno della loro distribuzione. Le operazioni di carico dell’Antonov 12, condotte dal personale di UNHRD con il supporto del Distaccamento aeroportuale di Brindisi dell’Aeronautica militare, si sono svolte nel pomeriggio di domenica 24 marzo.

IDAI, foto FAO
Receding floodwaters will allow a better assessment of household needs in rural Mozambique.

Le Nazioni Unite hanno lanciato un appello da 282 milioni di dollari a sostegno per tre mesi delle popolazioni del Mozambico colpite dal ciclone che si è abbattuto giovedì 14 marzo sulla costavicino alla città di Beira, la seconda per grandezza con mezzo milione di abitanti, seguito da gravi inondazioni che hanno spazzato via case e raccolti e distrutto infrastrutture essenziali anche in Malawi e Zimbabwe.(@OnuItalia)