Civitacampomarano in Molise entra in rete Onu citta’ resilienti

1157
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

CIVITACAMPOMARANO, 20 APRILE – La piccola Civitacampomarano è stata ammessa a far parte della “Making Cities Resilient” (MCR), Campagna delle Nazioni Unite Unisdr (United Nation Office for Disaster Risk Reduction), l’ufficio Onu per la riduzione dei disastri, per rendere le citta’ resilienti ai disastri naturali.

Un risultato di rilievo per il piccolo borgo molisano di meno di 400 abitanti che, in tal modo, entra a far parte di una rete internazionale a cui, ad oggi, in Italia aderiscono circa un centinaio di città grandi e piccole tra oltre 4.000 nel mondo.

La Campagna Mcr delle Nazioni Unite si pone l’obiettivo di incrementare la riduzione dei rischi di catastrofi e l’aumento della resilienza delle comunità. “La partecipazione ci consentirà di implementare le azioni che l’amministrazione comunale pone in essere nel settore – ha spiegato il sindaco Paolo Manuele, che è anche un esperto della materia avendo conseguito il titolo di disaster manager – e di aumentare la consapevolezza ed il coinvolgimento attivo dei cittadini all’interno del sistema e delle politiche di protezione civile”.

Il paese da oltre un anno sta combattendo una dura battaglia per la sopravvivenza a causa di un dissesto idrogeologico che ha lesionato decine di case portando ad una parziale interdizione del centro storico causa il pericolo di crolli. (@OnuItalia)