Clima: Di Maio, “tra Bolsonaro e Greta sto dalla parte dei ragazzi”

432

NEW YORK, 24 SETTEMBRE – Tra il presidente del Brasile Jair Bolsonaro e la attivista per il clima Greta Thunberg, Luigi Di Maio sceglie Greta: “Io staro’ sempre dalla parte dei ragazzi”, ha detto il titolare della Farnesina a New York per i lavori della 74esima assemblea generale. “Penso anzi che abbia fatto bene il ministro dell’istruzione Fioramonti a chiedere agli insegnanti di giustificare le assenze dei ragazzi che sono andati a manifestare per il clima”, ha detto Di Maio durante un punto stampa con i giornalisti italiani al Palazzo di vetro.

https://www.facebook.com/LuigiDiMaio/videos/699532513791479/?epa=SEARCH_BOX

“Secondo me in questo momento storico sono gli occhi dei ragazzi che hanno di fronte un futuro e vogliono tutelarlo e fare in modo che sia un futuro in cui la qualità della vita migliora: quello e’ l’unico punto di vista che mi appassiona”, ha detto Di Maio e ha ribadito che “in questo momento i governi dovrebbero ascoltare molto di più questi ragazzi. Anche noi, come governo italiano perché’ hanno una marcia in piu’ e hanno una visione del futuro che e’ tanto piu’ forte di tanti ministri, di tanti leader e di tanti governanti nel mondo”.

Bolsonaro e’ intervenuto oggi in Assemblea generale affermando che “e’ sbagliato affermare che l’Amazzonia fa parte del patrimonio dell’umanità”. Il presidente brasiliano ha accusato alcuni paesi di avere un atteggiamento “coloniale” nei confronti del Brasile e affermato che “la regione amazzonica rimane virtualmente intatta, la prova del fatto che il Brasile e’ uno dei paesi che più protegge l’ambiente”. Quanto agli incendi delle ultime settimane, “la siccità favorisce quelli spontanei: sappiamo che tutti i paesi hanno problemi, ma gli attacchi sensazionalistici che abbiamo sofferto da grande parte dei media internazionali sugli incendi ha risvegliato il nostro sentimento patriottico”. (@OnuItalia)