Conferenza Ambasciatori: Zappia a Rai, parita’ di genere e’ priorità per Italia e Onu

569

ROMA, 1 AGOSTO – “La parita’ di genere e’ una priorità italiana e delle stesse Nazioni Unite. Il Segretario Generale ne ha fatto un obiettivo quasi personale: oramai il 50 per cento dei vertici delle Nazioni Unite sono donne. E’ una policy che noi sosteniamo in molti modi perché’ quello delle donne e dei loro diritti sono stati uno dei temi piu’ importanti della nostra politica all’interno delle Nazioni Unite”. Lo ha detto, in una intervista alla RaiNews24, la Rappresentante Permanente italiana all’Onu Mariangela Zappia a conclusione ella Conferenza degli Ambasciatori e delle Ambasciatrici che si e’ conclusa nei giorni scorsi a Roma.

“Il multilateralismo sta attraversando una fase piu’ complessa. Si naviga oggi un po’ piu’ a vista”, ha detto la Zappia nell’intervista a Ilario Piagnarelli della Rai: “Le Nazioni Unite e’ il luogo dove gli interessi nazionali vengono perseguiti ed e’ un po’ piu’ difficile forse in questa fase trovare quel punto di compromesso che e’ in realtà quello che cerchiamo di fare quotidianamente”.

Una domanda d’obbligo sulla riforma del Consiglio di Sicurezza: “E’ un retaggio della Seconda Guerra Mondiale”, ha detto la Zappia secondo cui andrebbe riformato allargando il numero di membri non permanenti. “Non e’ allargando quel piccolo club di membri permanenti che si garantisce un Consiglio piu’ democratico e piu’ rappresentativo. Pensiamo invece che occorra allargare il numero dei membri non permanenti e magari farli ruotare per periodi piu’ lunghi”. (@OnuItalia)