Conte in Libano: incontra Hariri, “orgoglio per contributo a UNIFIL”

662
Foto Palazzo Chigi/Filippo Attili/LaPresse 07-02-2019 Beirut - LibanoPoliticaVisita del premier Giuseppe Conte in LibanoNella foto: incontro del Presidente del Consiglio dei Ministri con il Presidente della Repubblica Libanese, Michel AounDISTRIBUTION FREE OF CHARGE - NOT FOR SALE - Obbligatorio citare la fonte LaPresse/Palazzo Chigi/Filippo Attili

BEIRUT, 7 FEBBRAIO – L’Italia conferma il suo impegno per la sicurezza in Libano ed e’ orgogliosa di contribuire alla missione Onu nel Libano Meridionale con le proprie forze. Lo ha detto oggi il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, nella conferenza stampa con il primo ministro libanese Saad Hariri a Beirut.

“Condividiamo l’interesse alla pace e alla stabilità della Regione. L’Italia non da adesso è al fianco del popolo libanese e ci rimarrà, per dare il proprio contributo al processo di pace: siamo sempre disponibili a contribuire alla stabilizzazione”, ha detto Conte ringraziando il Generale Stefano Del Col, capo della Missione UNIFIL. Agli uomini e alle donne della missione ” confermo sentimenti di forte vicinanza e orgoglio dell’intera nazione italiana”

Con Hariri il premier italiano ha discusso degli sviluppi più recenti lungo la linea blu al confine con Israele: “Ho rinnovato l’auspicio che si sviluppi un dialogo costruttivo per risolvere tensioni che potrebbero essere insidiose”. Conte ha espresso la disponibilità per un’attività di mediazione per poter arrivare a un risultato positivo. (@OnuItalia)