Convenzione Munizioni a Grappolo: Italia pronta a nuovo piano di azione

332
foto onu
GINEVRA, 29 GIUGNO – L’Italia e’ gravemente preoccupata per gli impatti umanitari e socio-economici indiscriminati delle munizioni a grappolo.”Siamo gravemente preoccupati soprattutto per il loro impatto sui civili e siamo pronti a collaborare per la definizione di un nuovo piano d’azione per far fronte alle rimanenti sfide”. Lo ha detto la Rappresentanza Permanente all’Onu di Ginevra che oggi interviene al primo evento preparatorio della Seconda Conferenza di Revisione della Convenzione contro le munizioni a grappolo.
“La collaborazione e l’assistenza internazionale sono pilastri su cui costruire per promuovere e facilitare l’implementazione della Convenzione”, ha detto la Rappresentanza definendo l’accordo “una importante pietra miliare verso un mondo piu’ sicuro e pacifico”.
La Convenzione e’ stata adottata a Dublino il 30 maggio 2008 e diventata parte del diritto internazionale dopo aver raggiunto trenta ratifiche.(@OnuItalia)