Cooperazione, Del Re riceve delegazione Kurdistan iracheno

765

ROMA, 14 OTTOBRE – Mentre nel nord della Siria continua la sanguinosa invasione turca delle zone curde e si assiste alla fuga disperata di migliaia di civili, la Vice Ministra agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re, ha ricevuto alla Farnesina una delegazione del Governo Regionale del Kurdistan Iracheno, guidata dal Ministro degli Affari Religiosi Pshtiwan Sadq Abdullah.

”L’Italia segue molto da vicino i positivi sviluppi della Regione autonoma del Kurdistan, un vero esempio, nel Medio Oriente, di stabilità e convivenza pacifica tra le diverse componenti etnico-religiose”, ha detto Del Re, che ha esaminato con il Ministro Abdullah i progetti correnti a sostegno delle minoranze e le future prospettive di collaborazione soprattutto a favore dei giovani.

In particolare, la Vice Ministra ha ricordato il bando AICS (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo) che destina 4 milioni di euro per gli anni 2019-2020 per ”Interventi di sostegno diretti alle minoranze cristiane oggetto di persecuzioni nelle aree di crisi”, in scadenza il 31 ottobre, che offre la possibilità ad ONG italiane e curde di cooperare a favore della minoranza cristiana nella regione.
L’Italia, uno dei principali partner della Coalizione anti-Daesh, è fortemente attiva nella formazione delle forze militari e di polizia locali, dando un forte e riconosciuto contributo alla stabilizzazione dell’area. Inoltre l’Italia è attiva nella tutela e preservazione del patrimonio culturale e archeologico, attraverso le attività dei Carabinieri della Task Force Unite4Heritage e numerose missioni di università italiane.