Amb. Cortese chiude evento lancio Rapporto UNODC su tratta persone

255

VIENNA, 3 FEBBRAIO – Il Rappresentante Permanente italiano preso le Organizzazioni Internazionali di Vienna, Alessandro Cortese, ha concluso l’evento speciale in occasione del lancio del Rapporto Globale di UNODC sul traffico delle persone.

Parlando in veste di presidente della Commissione per la Prevenzione della Criminalita’ e per la Giustizia Penale (CCPCJ), l’Ambasciatore ha incoraggiato i partecipanti a diffondere e mare l’uso migliore del Rapporto: “Migliorare la nostra conoscenza collettiva e’ essenziale per prevenire e combattere efficacemente questo orribile crimine”, ha detto Cortese.

L’Ambasciatore italiano ha presentato i lavori della Commissione alla riunione annuale degli organismi  sussidiari dell’ECOSOC, il Dipartimento per gli affari economici e sociali dell’Onu. Cortese ha osservato che la CCPJC fornira’ un importante contributo al Foro Politico di Alto Livello del 2021 e in vista del raggiungimento degli obiettivi dello sviluppo sostenibile entro il 2030.

Il nuovo Rapporto Globale di UNODC ha evidenziato come i trafficanti di persone prendono particolarmente di mira le categorie piu’ vulnerabili, come migranti e disoccupati. La recessione indotta dal COVID-19 esporrà probabilmente un maggior numero di persone al rischio della tratta. Nel corso dell’evento di lancio e’ intervenuto il vice direttore politico della Farnesina, Luca Franchetti Pardo, per riaffermare l’impegno italiano nel contrasto al traffico in un momento in cui il COVID aggrava le vulnerabilita’.

Il Rapporto globale sul traffico di persone è prodotto dall’UNODC ogni due anni, per informare una risposta efficace a questo crimine e collocarlo nel contesto dell’Agenda dello sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. L’edizione 2020 copre i dati del più grande database del mondo sulle vittime della tratta, compilando cifre da fonti ufficiali in 148 paesi. Analizza anche 489 casi giudiziari da 71 paesi, fornendo informazioni di qualita’ sui colpevoli e sulle caratteristiche di questo crimine.

Secondo il Rapporto, nel 2018 sono state individuate e denunciate da 148 paesi circa 50.000 vittime di tratta di esseri umani: quasi 800 in Italia. Tuttavia, data la natura di questo crimine, il numero effettivo delle vittime trafficate è certamente molto più alto. (@OnuItalia)