Cortese in visita laboratoria AIEA a Seibersdorf

47

VIENNA, 23 MARZO – Il Rappresentante Permanente presso le Organizzazioni Internazionali di Vienna, Ambasciatore Alessandro Cortese, ha fatto visita ai laboratori AIEA per le applicazioni nucleari a Seibersdorf.

La visita ha permesso di esprimere il riconoscimento italiano a ricerca e tecnologie d’avanguardia dell’Agenzia a favore dei Paesi membri, anche per risposta efficace a sfide globali come le malattie zoonotiche, incluso il Covid-19. 

A Seibersdorf operano otto laboratorio AIEA che applicano tecnologie nucleari a temi legati all’alimentazione e l’agricoltura, la salute umana, le valutazioni di impatto ambientale e l’uso di strumentazioni nucleari analitiche. La divisione congiunta FAO Aiea opera cinque degli otto laboratori.

I laboratori sono stati costruiti nel 1962. Da allora il numero dei membri AIEA e’ piu’ che raddoppiato al pari delle richieste di assistenza. Sono anche evolute le necessita’ degli Stati membri come dimostrato da nuove sfide come quelle dei virus come il Covid, il cambiamento climatico, l’epidemia di cancro e la risposta agli incidenti nucleari. Per far fronte a questo gap l’AIEA ha dato vita al progetto ReNuAL (Renovation of the Nuclear Applications Laboratories) che consentira’ di modernizzare i laboratori.