COVID-19: Azoulay (UNESCO) con Franceschini, trasformare crisi in nuovo Rinascimento

497

PARIGI, 28 APRILE – Nell’intervista della giornalista della CNN Christiane Amanpour, Ambasciatrice di buona volontà dell’UNESCO per la libertà di espressione e la sicurezza dei giornalisti, con la Direttore Generale dell’agenzia dell’Onu per la cultura, Audrey Azoulay, e’ stata ricordata la recente proposta del ministro della cultura italiano Dario Franceschini di “lavorare sotto la guida dell’UNESCO per trasformare questa drammatica crisi in uno strumento per un nuovo Rinascimento mondiale attraverso la cultura, la ricerca e l’educazione”.

La proposta e’ stata fatta da Franceschini nella riunione UNESCO del 22 aprile in cui oltre 130 responsabili della cultura hanno discusso in videoconferenza delle conseguenze dell’epidemia in tutto il mondo nel settore dell’educazione e della cultura. Il ministro aveva ricordato il grosso impegno dell’Italia nel digitalizzare un’enorme quantità di contenuti culturali e artistici. Questo processo, messo in atto dal Mibact e da singole istituzioni culturali sta offrendo una gamma di contenuti artistici senza precedenti. Franceschini aveva anche ricordato le misure economiche e.sociali adottate dal Governo a sostegno del settore culturale e dei suoi addetti.

A causa dell’epidemia mondiale il sistema globale legato alla cultura, che rappresenta anche un importante settore economico, si è fermato: il 90 per cento dei musei, ha ricordato la Azoulay alla Cnn, e i siti culturali sono chiusi da settimane, cosi’ come teatri, sale concerti, biblioteche, e tutte le manifestazioni culturali sono state annullate.

Per l’intervista della CNN cliccare questo link https://edition.cnn.com/videos/app-international-edition/2020/04/23/audrey-azoulay-amanpour-unesco-coronavirus-education-culture.cnn(@OnuItalia)