CSW65: Bonetti, empowerment femminile chiave anche contro violenza

87
bonetti

ROMA/NEW YORK, 17 MARZO – “L’empowerment femminile sostiene le donne vittime di violenza rafforzando quell’indipendenza economica che le può liberare dalla paura ed è anche in quest’ottica che il tema dell’empowerment sarà una priorità trasversale della Presidenza italiana del G20 di quest’anno”. Lo ha detto oggi la Ministra per le pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti, nell’ambito di una tavola rotonda della 65a sessione della Commissione per lo status delle donne.

Il Ministro degli Esteri della Repubblica di Cipro, Nikos Christodoulides,  aveva ospitato oggi l’evento, di cui l’Italia e’ stata co-sponsor,  con l’obiettivo di discutere il tema della  violenza di genere come ostacolo alla partecipazione delle donne alla vita pubblica.

Il Ministro Christodoulides ha introdotto i lavori. Hanno preso parte alla discussione, imperniata sulle buone pratiche e le esperienze da condividere per una politica efficace di contrasto alla  violenza contro le donne, anche le rappresentanti di Nazioni Unite, (Kalliopi Mingeirou), Commissione Europea, (Irena Moozova), Spagna (Clara Cabrera Brasero), Giordania (Salma Nims) e Grecia (Maria Syringela).

“Oggi più che mai è urgente agire in modo rafforzato per la promozione dell’empowerment delle donne e delle ragazze non solo per sviluppare i loro talenti nel processo di ripresa e resilienza sanitaria, economica, sociale e culturale ma anche per prevenire e contrastare ogni forma di violenza nei loro confronti”, ha detto la Bonetti che nel suo intervento ha anche richiamato l’avvio del percorso per l’adozione del nuovo Piano Strategico Nazionale sulla violenza maschile contro le donne e per il quale sarà seguito un approccio di  dialogo tra istituzioni e tra queste, le associazioni e le parti sociali. (@OnuItalia)