CSW65: Bonetti, in ripartenza post-Covid affrontare i divari di genere

45

NEW YORK/ROMA, 19 MARZO – La Ministra per le Pari Opportunita’ e la Famiglia Elena Bonetti è intervenuta oggi, in qualità di capo delegazione per l’Italia, alla discussione generale in corso alla 65esima edizione della Commission on the Status of Women (CSW65).

“Le criticità affrontate dall’Italia e da tutti i Paesi durante la pandemia hanno confermato la necessità di un impegno ancora più forte per intervenire sulle molteplici cause che determinano i divari di genere e li rendono strutturali. Da tutto questo, adesso, siamo chiamati a ripartire con un rischio e un’opportunità,” ha dichiarato la Ministra: ” Il rischio, oggi, è quello di ritornare con lo sguardo a una narrativa obsoleta che porta a una ripresa con un aumento delle disuguaglianze e dell’instabilità. L’opportunità, è fare della ripartenza un momento di corresponsabilità vera tra donne e uomini davanti al futuro che ci attende come comunità nazionale. Una corresponsabilità scelta, progettata, attuata.”

La Ministra Bonetti ha concluso affermando che l’Italia, “condividendo appieno le priorità globali sancite nel quadro delle Nazioni Unite dal Segretario generale e al centro del dibattito della 65esima sessione, opererà anche quale Presidente del G20 per la promozione della parità di genere, dell’empowerment e della leadership femminile, per una rappresentanza effettiva e paritaria nei contesti decisionali pubblici e privati”.

La CSW65 ha preso il via il 15 marzo riunendo leader politici, rappresentanti delle Nazioni Unite, organizzazioni internazionali da tutto il mondo con la partecipazione di migliaia di rappresentanti della società civile e con l’organizzazione di oltre 500 eventi, e si concluderà il prossimo 26 marzo. (@OnuItalia)