CUAMM: l’Annual Meeting quest’anno il 9 novembre a Firenze

740

PADOVA, 5 NOVEMBRE – Dopo Padova, Verona, Milano e Bologna, quest’anno l’appuntamento con l’Annual meeting di Medici con l’Africa Cuamm sara’ a Firenze, al Teatro Verdi, il 9 novembre dalle 11alle 12.30. Tanti gli ospiti e i temi di questa edizione per condividere, con amici e sostenitori, storie, fatiche e risultati raggiunti in un anno di lavoro. tra gli interventi del programma, la Viceministro per gli Affari Esteri e la Cooperazione internazionale Emanuela Del Re e Paolo Gentiloni, Commissario Europeo agli Affari Economici.

“Sarà il momento per dare il via a un grande dialogo che metta al centro dell’attenzione gli ultimi e gli emarginati, per un impegno a dare loro un futuro più dignitoso. I nostri operatori più esperti, insieme ai più giovani, testimonieranno una presenza costante, fatta di cura e di dedizione concrete. Parleremo di giovani, Europa, formazione e salute globale. Dell’importanza di non abbandonare i contesti più fragili, di restare nelle emergenze”, spiega la ong padovana in un comunicato.

“A Firenze vogliamo raccontare un’Africa diversa da quella che siamo abituati a sentire ogni giorno. È l’Africa che va avanti con forza e determinazione e che vuole essere protagonista del proprio futuro”, ha detto Don Dante Carraro: “Ci sono tanti esempi sotto i nostri occhi. L’Africa non è solo un continente da cui si fugge, non è solo un concentrato di ingiustizie e diseguaglianze. È l’Africa di Daniel, mozambicano che, all’indomani del Ciclone Idai che ha quasi distrutto Beira, si è rimboccato le maniche e ha attivato una rete di 140 persone per aiutare la sua città a risollevarsi. È l’Africa di John, chirurgo ugandese, unico medico in uno sperduto ospedale del Sud Sudan, Maridi. È l’Africa di chi riesce a diplomarsi e diventare ostetrica in un posto come il Sud Sudan per aiutare le altre donne a partorire e i bambini a nascere. Al Teatro Verdi, ascolteremo queste e altre storie, che sembrano piccole, ma fanno la differenza e, ogni giorno, costruiscono un mondo un po’ meno ingiusto che va costruito con l’impegno di tutti”.

Per coinvolgere più persone possibili, Medici con l’Africa Cuamm ha avviato, lo scorso settembre, una campagna di mobilitazione social: #lostessofuturo che avrà il suo momento conclusivo proprio nel giorno dell’Annual Meeting. (@OnuItalia)