Morto a 100 anni l’ex SG Perez de Cuellar. Cordoglio Italia. Mediò tra Iran e Iraq

5916
Foto Yahoo.notizie

NEW YORK, 5 MARZO – E’ morto all’età di 100 anni l’ex segretario generale delle Nazioni Unite Javier Perez de Cuellar. In carica al Palazzo di vetro dal 1982 al 1991, è stato mediatore della guerra tra Iran e Iraq e l’unico cittadino americano a ricoprire la massima carica delle Nazioni Unite. Ne ha dato notizia il figlio. Di origine peruviava, Perez de Cuellar è stato il quinto segretario generale delle Nazioni Unite.

Cordoglio e’ stato espresso dall’Italia: in una nota la Farnesina ricorda l’instancabile lavoro per la pace, lo sviluppo e i diritti umani, grazie al quale Perez de Cuellar ha contribuito a rafforzare il ruolo dell’ONU, quale pilastro della cooperazione multilaterale.

Avvocato di formazione, de Cuellar ebbe una brillante carriera diplomatica, cominciata nel 1944. Il governo peruviano lo inviò come ambasciatore in Svizzera, Unione Sovietica, Polonia, Venezuela e Francia. Fu anche rappresentante permanente del Peru’ alle Nazioni Unite fra il 1971 ed il 1975. Questo incarico lo mise in luce al punto che fu nominato sottosegretario al Palazzo di Vetro nel 1979, assumendo quindi la segreteria generale dell’organizzazione il primo gennaio 1982 al 31 dicembre 1991.

Una volta tornato in Perù nel 1995 tentò la scalata alla presidenza nelle elezioni generali, ma fu sconfitto in una votazione in cui il presidente uscente Alberto Fujimori fu riconfermato. Nel 2000 il presidente Valentin Paniagua lo chiamò a presiedere il Consiglio dei ministri peruviano di transizione e il ministero degli Esteri, carica che accettò e ricoprì fino al luglio 2001. Negli ultimi anni si era dedicato all’attività letteraria, pubblicando nel 2012 le sue ‘Memorias. Recuerdos personales y politicos’ e due anni dopo il romanzo ‘Los Andagoya’.