Cultural Heritage: un webinar presenta il lavoro dell’Italia in Myanmar

316

YANGON, 9 OTTOBRE – In occasione del quinto anniversario dell’adozione dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, l’Ambasciata d’Italia in Myanmar e la Sede di Yangon dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, hanno organizzato un webinar su “Culture and Development: Cultural Heritage Conservation, Community engagement, and Sustainable Development: Lessons learnt from the Italian Development Cooperation in Southeast Asia”

L’evento si svolgerà online il 15 ottobre prossimo, alle ore 15.00 del Myanmar (le 10.30 in Italia), nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile, tradizionalmente organizzato da
ASviS, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile. “L’Agenda 2030 si declina nelle tre dimensioni dello sviluppo sostenibile: crescita economica, inclusione sociale e tutela dell’ambiente. Siamo fermamente convinti che la cultura sia un elemento trasversale a queste tre dimensioni, oltre ad esprimere uno degli asset principali del nostro paese. L’azione dell’Italia in Myanmar e nel mondo è sempre stata coerente con questi obiettivi”, afferma l’Ambasciatrice d’Italia a Yangon, Alessandra Schiavo.

Il webinar, attraverso il racconto degli interventi della cooperazione culturale Italiana in Myanmar e nel Sud Est Asiatico negli ultimi venti anni, vuole essere un’occasione di
confronto sulle strategie funzionali all’attuazione dell’Agenda 2030, nella convinzione che la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale rappresentino un volano allo sviluppo anche economico e sociale.

“Negli ultimi anni, la Cooperazione Italiana ha contribuito in modo costante alla protezione del patrimonio culturale del Sud Est Asiatico, non ultimo attraverso il supporto ai siti delle
città Pyu e al sito di Bagan, in Myanmar, nominati con successo come Patrimonio dell’Umanità rispettivamente nel 2014 e 2019. Un lavoro condotto in sinergia con le Istituzioni locali, con le Organizzazioni Internazionali e le Università, che ha dimostrato come la promozione e la protezione del patrimonio culturale siano risorse fondamentali per lo sviluppo sostenibile, confermando la necessità di una dimensione integrata, come previsto dall’Agenda 2030” dichiara Walter Zucconi, titolare della Sede di Yangon dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

All’evento prenderanno parte rappresentanti delle Istituzioni ed Organizzazioni italiane ed internazionali che operano nel settore della conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale per lo sviluppo sostenibile e Organizzazioni della Società Civile italiane che hanno maturato significative esperienze in Myanmar, lavorando a stretto contatto con le comunità locali. (@OnuItalia)