Del Re a Bruxelles: convergenza temi sviluppo; annuncia aiuti umanitari Libia

501

BRUXELLES, 16 MAGGIO – Alla luce degli scontri nell’area di Tripoli, la viceministra agli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re, ha deciso di rafforzare l’azione umanitaria della Cooperazione Italiana in Libia, attraverso due contributi finanziari del valore complessivo di 1.000.000 di euro a favore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e del Comitato Internazionale della Croce Rossa.

L’aiuto italiano risponde alle richieste di sostegno internazionale presentate dai due Organismi, contribuisce a rafforzare l’assistenza umanitaria, soprattutto in campo sanitario, alla popolazione civile colpita dal conflitto e accompagna l’azione determinata svolta dal Governo italiano per favorire una rapida cessazione delle ostilità, il ritorno al dialogo e la ricerca di una soluzione politica alla crisi
libica.

A Bruxelles, dove si trova per il Consiglio Europeo esteri e sviluppo, Del Re ha riferito che il cessate il fuoco e’ stato al centro del colloqui tra il premier italiano Giuseppe Conte e il generale Haftar. Si e’ parlato anche di “riprendere la via che si era data in qualche modo come indirizzo generale cioè quella delle Nazioni Unite”, ha detto la viceministra che, al termine dei lavori del Consiglio, ha registrato convergenza con i Paesi Ue sui temi legati allo sviluppo.

“Con i paesi dell’Unione c’è una certa convergenza di vedute su molte cose, anzi c’è una grande volontà di cooperare ancora di più fra noi, di creare strutture integrate, perché siamo tutti consapevoli che sui grandi temi che abbiamo trattato ci vuole un approccio integrato”, ha aggiunto.  Del Re ha precisato che “l’Italia si presenta molto bene su questo fronte perché abbiamo parlato di agenda 2030, di giovani, di Sahel e poi di strumenti finanziari ulteriori rispetto a quelli che abbiamo già per contribuire allo sviluppo, e su questi fronti siamo campioni”. (@OnuItalia)