Del Re a G20 Nagoya: impegno Italia per SDGs; serve “decennio dell’azione”

478

NAGOYA, 23 NOVEMBRE – A Nagoya, in Giappone, per partecipare alla riunione dei Ministri degli Affari Esteri del G20, la Vice Ministra degli Esteri Emanuela Del Re ha ribadito l’impegno dell’Italia verso gli obbiettivi per lo sviluppo sostenibile. “Il nostro Paese è in prima linea a livello UE: abbiamo già raggiunti obiettivi 2020 con riduzione delle emissioni climateranti e rispetto alla quota di produzione di energia da fonti rinnovabili”, ha detto la Del Re lanciando un appello per “un decennio dell’azione”.

Il primo dicembre 2019 l’Italia entrerà ufficialmente fino al 30 novembre 2021 a far parte della Troika G20, che includerà anche la Presidenza uscente (Giappone) e quella entrante (Arabia Saudita).

La riunione di Nagoya si è aperta ieri con una cena sociale per i Capi Delegazione. Nella mattinata di oggi si sono svolte due sessioni di lavoro: la prima dedicata alla promozione del libero commercio e della governance globale (con particolare riferimento alla riforma dell’Organizzazione Mondiale del Commercio e delle Nazioni Unite); la seconda incentrata sugli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030. A seguire, la riunione si e’ chiusa con un pranzo di lavoro dedicato all’Africa. A margine delle sessioni, la Vice Ministra ha avuto una serie d’incontri bilaterali con gli altri Capi delegazione.

Prima dell’inizio della riunione, la Vice Ministra ha visitato la mostra dedicata a Caravaggio presso il City Art Museum di Nagoya che, inaugurata lo scorso 26 ottobre, ha finora registrato oltre 35mila visitatori. (@OnuItalia)