Di Maio in partenza da New York: la bottiglia riutilizzabile dell’Onu come simbolo

948

NEW YORK, 26 SETTEMBRE – Un gesto simbolico in partenza per l’Italia dopo una settimana di lavoro alle Nazioni Unite per i cinque vertici su clima e sviluppo sostenibile, i lavori ad alto livello dell’Assemblea generale e una raffica di bilaterali e incontri ad alto livello. “Non potevo andarmene senza un ricordo”, ha detto su facebook il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, fotografato nel negozio del Palazzo di vetro con in mano tre bottiglie riutilizzabili blu Onu metallizzato con il simbolo delle Nazioni Unite.

“Ho scelto una borraccia riutilizzabile, mi sembra l’oggetto giusto: cerchiamo di usare meno plastica per contrastare il cambiamento climatico. La userò al lavoro, ma cercherò di farlo il più possibile anche fuori. È anche da questi piccoli gesti che passa il cambiamento!”, ha detto il ministro rientrato stanotte a Roma dopo aver presieduto una riunione ad alto livello sulla Libia.

La scelta di Di Maio riflette quella dell’Onu e della Rappresentante Permanente italiana di mettere al bando la plastica monouso. L’iniziativa del Ministro si iscrive nell’ambito del progetto “Farnesina Verde” promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per la riduzione dell’impatto ambientale della Farnesina e della rete diplomatico-consolare. Con l’inaugurazione ufficiale come spazio “single-use plastic-free”, la Rappresentanza ha aderito anche alla campagna “Plastic-Free” lanciata dal Ministero dell’Ambiente.

L’Italia sostiene la campagna lanciata dalle Nazioni Unite per l’eliminazione dell’uso della plastica monouso presso le sedi dell’Organizzazione e per una diminuzione complessiva dell’impatto ambientale delle missioni e delle attivita’ ONU sul terreno, una linea d’azione che il paese promuove anche nel quadro del Gruppo di Amici sulla gestione ambientale delle operazioni ONU sul terreno, istituito da Italia e Bangladesh nel 2018. (@alebal)