Di Pippo a Polo Onu Brindisi per 8 marzo, si parla di donne pioniere e conquiste al femminile

859

BRINDISI, 2 MARZO – Donne pioniere: dai diritti civili allo spazio extraterrestre. L’8 marzo la Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite (UNHRD) di Brindisi celebrera’ la festa della donna con una ospite di eccezione: la direttrice dell’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari dello spazio extra-atmosferico (UNOOSA), Simonetta Di Pippo.

Dopo la visita alla base di pronto intervento umanitario, gestita dal World Food Programme e parte di una rete internazionale che consente ai propri partner (attualmente 88 enti tra governi, organismi internazionali ed organizzazioni della società civile) di “pre-posizionare” i propri beni umanitari nei depositi e di rispondere in modo rapido ed efficace alle emergenze, Di Pippo interverrà a un foro a Palazzo Granafei Nervegna sulle conquiste al femminile tra testimonianze dirette e racconti di carta. A dialogare con l’astrofisica ci saranno Marta Laurienzo, manager di UNHRD Brindisi, Vichi De Marchi, autrice di “Ragazze con i numeri” (Editoriale La Scienza, 2018), e Nicola Attadio, autore di “Dove nasce il vento. Vita di Nellie Bly” (Bompiani, 2018). Porterà il suo saluto il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi.

Astrofisica di fama internazionale con oltre trent’anni di carriera nel settore aerospaziale, Simonetta Di Pippo ha lavorato per numerosi programmi internazionali di esplorazione dello spazio. Tra gli altri, ha diretto il settore di ricerca dell’osservazione dell’universo all’Agenzia spaziale italiana (ASI) e dal 2008 al 2011 è stata alla guida di uno dei più importanti dipartimenti dell’ESA, quello per il Volo Umano, responsabile delle missioni del corpo astronauti europeo.

Dal 2014 è direttrice di UNOOSA, l’ufficio delle Nazioni Unite con sede a Vienna: nel suo ruolo di ‘astrodiplomatica’ promuove la cooperazione internazionale attraverso l’uso pacifico dello spazio a beneficio dell’umanità, con particolare attenzione ai paesi in via di sviluppo. UNOOSA, tra l’altro, è responsabile della piattaforma delle Nazioni Unite per le informazioni spaziali per la gestione dei disastri naturali e la risposta alle emergenze (UN-SPIDER).