FAO: Moavero, con Qu subito al lavoro per attivare polo romano ONU

772

ROMA, 24 GIUGNO – L’Italia vuole lavorare insieme con il nuovo direttore della FAO Qu Dongyu “per attivare subito il polo romano ONU dell’alimentazione”. Lo ha detto il Ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi nel fare le sue congratulazioni al neo-eletto. Qu, ex viceministro dell’agricoltura cinese e biologo di formazione, e’ stato eletto domenica con 108 voti favorevoli su 191.

La candidata francese Catherine Geslain-Lanèelle, sostenuta dall’Unione europea e votata anche dall’Italia, ha ottenuto 71 voti. Nella votazione per il nuovo direttore generale il candidato georgiano Davit Kirvalize sostenuto dagli Stati Uniti aveva ottenuto 12 voti. Il voto di Roma era stato anticipato a Francia e Cina attraverso vie diplomatiche e successivamente confermato dal premier Giuseppe Conte al presidente francese Emmanuel Macron.

“L’Italia ha molte idee sull’agenda per come aumentare la cooperazione con la FAO e rafforzare l’importanza del polo romano dell’Onu basato sull’alimentazione”, ha dichiarato su Twitter la Vice Ministra degli Esteri Emanuela Del Re. Felicitazioni anche da parte della delegazione francese, che ha auspicato un lavoro comune per un’agricoltura sostenibile.

L’impegno a lavorare per un “futuro migliore per tutti” è stato espresso da Qu Dongyu, al quale il direttore uscente José Graziano da Silva ha consegnato il proprio pass felicitandosi per l’elezione e augurando buon lavoro. Qu si insedierà il primo agosto per un mandato quadriennale. (@OnuItalia)