Festa della Repubblica: Cortese, “ripartire dai valori del 2 giugno dopo Coronavirus”

309

VIENNA, 3 GIUGNO – Nel mezzo dell’epidemia da Coronavirus “non vengono meno le ragioni per celebrare – seppur virtualmente – il 74˚ anniversario della fondazione della Repubblica, ricordando i valori che sono alla base della nostra Comunità nazionale e dai quali ripartire anche in questa difficile fase della nostra storia. Tra questi, la solidarietà e il rispetto della libertà e della dignità di ogni persona, uniti all’intraprendenza e alla creatività che caratterizzano il nostro popolo”. Lo ha detto il Rappresentante permanente presso le Organizzazioni Internazionali, Alessandro Cortese, nel messaggio diffuso in occasione del 2 giugno.

“Tali valori si riflettono, a livello internazionale, in una ricerca costante della collaborazione e del dialogo quali strumenti per superare i contrasti e per promuovere l’interesse nazionale, nella consapevolezza dell’importanza di preservare e rafforzare il multilateralismo”, ha detto Cortese notando che “sono queste le direttrici che animano anche l’azione della Rappresentanza italiana nel costante rapporto con le Organizzazioni Internazionali presenti a Vienna” il cui importante lavoro “è frutto anche della professionalità e della dedizione dei numerosi funzionari italiani che vi prestano servizio, ai quali vanno il mio sincero apprezzamento e il mio caloroso ringraziamento”. (@OnuItalia)