Forum sviluppo sostenibile, presentate all’Onu le esperienze dell’InCE

694

NEW YORK, 18 LUGLIO – Fondata nel 1989, l’Iniziativa Centro Europea (InCE) è la prima e più articolata organizzazione regionale operante nel Centro e Sud Est Europa. Con sede a Trieste, ha 18 paesi membri, tra cui l’Italia, che quest’anno ne ha la presidenza. E offre una piattaforma di dialogo politico e di cooperazione progettuale unica nel suo genere, favorendo l’integrazione regionale su alcuni temi centrali dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, tra cui giovani e imprenditoria, innovazione, ricerca e crescita sostenibile, energia pulita e clima. E proprio queste importanti esperienze dell’InCE sono state al centro di un panel organizzato dall’Italia giovedì 18 luglio, nel quadro del Forum Politico di Alto Livello sullo Sviluppo Sostenibile, in corso in questi giorni al Palazzo di Vetro di New York.

Roberto Antonione

Co-presieduto dall’ambasciatrice Mariangela Zappia, rappresentante italiana presso l’Onu, e dal segretario generale dell’InCE (ed ex-parlamentare), Roberto Antonione, l’evento ha portato per la prima volta all’attenzione delle Nazioni Unite l’esperienza e le buone prassi sviluppate entro la cornice dell’Iniziativa Centro Europea, nell’anno in cui ricorrono i trent’anni dalla sua fondazione, con la prospettiva di individuare sinergie e percorsi di condivisione di esperienze con l’Onu e con altre organizzazioni e partnership regionali. Al panel hanno partecipato il Dipartimento per gli Affari Politici e il Peacebuilding e il Dipartimento per gli Affari Economici e Sociali del Segretariato dell’Onu.

Mariangela Zappia
Mariangela Zappia

L’evento ha rappresentato un primo passo verso il rafforzamento della presenza dell’InCE nelle organizzazioni internazionali, a cominciare dalle Nazioni Unite presso cui essa gode dello statuto di osservatore. Questo obiettivo, che figura tra le priorità della Presidenza Italiana e tra i dieci punti della Dichiarazione adottata dai Ministri degli Esteri dell’InCE lo scorso 12 giugno a Trieste, è stato accolto con particolare favore da parte degli interlocutori Onu, disponibili ad intensificare il dialogo e la collaborazione. La continuità dell’impegno dell’InCE su questo fronte ha trovato, inoltre, conferma nella sponsorizzazione dell’evento da parte di Croazia e Montenegro, rispettivamente Presidente uscente (2018) e entrante (2020) dell’Iniziativa.

Le modalità e temi per un più stretto coordinamento in sede Onu saranno discussi in occasione della riunione ministeriale InCE che la Presidenza italiana ospiterà a settembre, a margine del segmento di alto livello della 74esima Assemblea Generale.

AZ, 18-7-2019