G20: Di Maio, trasparenza e dialogo per cooperazione contro virus

147

ROMA, 3 SETTEMBRE – Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, ha partecipato
oggi in videoconferenza alla riunione straordinaria dei Ministri
degli Esteri del G20, organizzata dalla Presidenza saudita e con la partecipazione del Segretario Generale dell’Onu, Antonio Guterres. La riunione ha offerto l’occasione per coordinare gli sforzi per contrastare l’impatto della pandemia COVID-19, con un particolare focus sulla gestione delle frontiere e il rimpatrio dei connazionali dall’estero.

“Cambiamento climatico e pandemia so no le due crisi “da affrontare per lasciare alle nuove generazioni la speranza che siamo a una svolta per la popolazione e per il pianeta”, ha detto Guterres in un video-messaggio.

Nel suo intervento, Di Maio ha sottolineato il ruolo cruciale
del G20 nell’affrontare le sfide attuali e nel rilanciare la
crescita economica. Nel corso della Presidenza nel 2021, ha
dichiarato il ministro, l’Italia continuerà a promuovere la
salute come bene pubblico globale e concentrerà i suoi sforzi
sulla promozione di una ripresa inclusiva e sostenibile.
Di Maio ha poi ricordato gli sforzi compiuti dalla Farnesina
e dalla rete diplomatico-consolare per consentire il rientro di
più di 110mila connazionali dall’estero nei mesi scorsi. Nel
ringraziare i suoi omologhi per la collaborazione dei rispettivi
Paesi nel facilitare le operazioni di rimpatrio, il Ministro ha
evidenziato l’opportunità di approfondire la cooperazione
internazionale per favorire la circolazione degli operatori
economici, a sostegno della ripresa economica.

Il Ministro Di Maio ha inoltre ribadito l’importanza di assicurare trasparenza, dialogo e scambio di informazioni per una efficace gestione delle frontiere, che dovrebbe essere basata su dati epidemiologici aggiornati. (@OnuItalia)