Giornata Africa 2019: Del Re, Italia scommette su futuro continente

964

ROMA, 23 MAGGIO – Con la presenza di importanti rappresentanti del mondo diplomatico africano si è svolta alla Farnesina  la “Giornata dell’Africa 2019”, un appuntamento celebrativo della nascita dell’Unione Africana, volto a valorizzare i rapporti tra Italia e Africa.

“I Paesi africani devono continuare a guardare all’Italia come a un Partner motivato e attento, impegnato a favorire una consolidata e produttiva interazione, cogliendo tutte le possibilità di cooperazione e crescita insite nel dialogo tra i nostri continenti”, ha scritto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel messaggio inviato per l’iniziativa e letto dal Direttore Generale per la Mondializzazione e le Questioni Globali della Farnesina, Luca Sabbatucci.

La Vice  Ministra per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale, Emanuela Claudia Del Re, ha sostenuto che ”l’Italia vuole scommettere sul futuro del continente africano, sulle sue enormi risorse umane ed economiche, per questo è impegnata, senza agende nascoste, a cooperare in favore di uno sviluppo sostenibile e condiviso”. La Vice Ministra, tornata da un viaggio nel Sahel, dopo aver visitato qualche tempo fa il Corno d’Africa, ha sottolineato il profondo rapporto che lega l’Italia all’Africa. “‘Il mondo economico, politico, universitario e sociale in questi Paesi riconosce l’importanza della nostra partnership e per questo è necessario impegnarci, ad esempio per attrarre le nostre imprese in quel Continente e a questo scopo è indispensabile migliorare le condizioni di sicurezza e di sviluppo”. I problemi aperti restano molti, ha detto la Vice Ministra:  “Serve contrastare la tratta degli esseri umani, mettere fine ai conflitti armati che dilaniano il Paese, alle malattie che ancora falcidiano la popolazione. Le soluzioni non saranno rapide ma dobbiamo sostenere, con convinzione, il processo di sviluppo sostenibile in Africa”.

Hanno poi preso la parola  Madiara Sagnon née Tou, Ministra delegata incaricata della Decentralizzazione e della Coesione sociale del Burkina Faso,  Cecilia Obono Ndong, Ambasciatrice della Guinea Equatoriale, in rappresentanza del Corpo diplomatico africano, e Hisham Mohamed Moustafa Badr, Ambasciatore della Repubblica Araba d’Egitto, in rappresentanza della Presidenza di turno dell’Unione Africana.

Per concludere  Luigi Pezzoli ha illustrato la mostra di cui è curatore allestita presso il Museo Civico di Bologna «Ex Africa – Storie e identità di un’arte universale», una delle più importanti esposizioni di arte africana allestite nel nostro Paese. (@OnuItalia)