Grazie a un accordo con Farnesina si amplia il campus ILO di Torino

683

TORINO, 8 APRILE –  Grazie a un accordo con la Farnesina cresce il campus dell’ILO a Torino. È stato siglato infatti il memorandum d’intesa fra l’organizzazione internazionale per il lavoro e il ministero degli Esteri che stanzia 3 milioni di euro per la ristrutturazione di due padiglioni, al momento inagibili, del centro di formazione
ILO sulle rive del Po.

La fine dei lavori e’ prevista nel primo trimestre 2021. Contestualmente è stato anche sottoscritto dalla sindaca Chiara Appendino e dal direttore dell’Itcilo Yanguo Liu, un accordo che garantisce un contributo del Comune di 180 mila euro l’anno al Campus Onu per interventi di manutenzione su fabbricati, impianti e aree verdi.

Ai fondi ai aggiungeranno 800mila euro di autofinanziamento del Centro che intende creare anche un moderno Learning Lab strutturato per stimolare l’innovazione e l’apprendimento. “Per noi il Campus Ilo è un luogo importante che vogliamo si apra alla città”, ha detto il vicesindaco Guido Montanari cui fa eco la sindaca. “Vogliamo rilanciare il Campus – sottolinea Chiara Appendino – facendo sì che sia un luogo sempre più addentro alle dinamiche della città e un punto di riferimento per vincere le sfide dell’Agenda 2030”.

Per il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano “è necessario investire sempre di più nel capitale umano e nella formazione e Torino si conferma punto di riferimento nazionale e internazionale, così come il Centro dell’ILO è motivo d’orgoglio per tutta Italia. Questo progetto – ha osservato Di Stefano – è un modello su cui sviluppare ulteriori collaborazioni”. (@OnuItalia)