HLPF 2019: a New York con Italia focus sulle montagne, SDGs e difesa del clima

844
Foto di nonmisvegliate da Pixabay

NEW YORK, 10 LUGLIO – “Costruire un’azione per il clima nelle montagne” è il tema di un forum politico di alto livello sullo sviluppo sostenibile organizzato dalla prossima settimana al Palazzo di Vetro dalle missioni di Andorra, Italia, Kirghizistan, Svizzera, FAO, UNDP e dalla Mountain Association. Il panel, il 16 luglio, sarà moderato dal diplomatico italiano Grammenos Mastrojeni, coordinatore del Ministero degli Esteri , presidente del comitato direttivo della Mountain Partnership e uno dei pionieri degli studi che collegano il cambiamento climatico alle minacce alla pace e alla sicurezza.

Gli ecosistemi montani ospitano quasi un miliardo di persone, ovvero il 15% della popolazione mondiale, e forniscono servizi essenziali per le aree a valle, in particolare per la regolazione delle acque. Il cambiamento climatico minaccia sempre più la fornitura di servizi ecosistemici da parte delle montagne e il loro ruolo di sostegno ai mezzi di sostentamento delle comunità montane.

L’evento riguarda l’obiettivo di sviluppo sostenibile 13 che affronta le azioni a difesa del clima. Tra i temi della discussione, le politiche di adattamento ai cambiamenti climatici pro-montagna, il Quadro d’azione per inserire le montagne nell’agenda 2030, l’impegno internazionale per l’adattamento ai cambiamenti climatici e la gestione del rischio di catastrofi,  iniziative agricole innovative e schemi finanziari etici per il clima – ad esempio per comunità montane climate smart – costruendo alleanze e dati migliori per promuovere il ruolo delle montagne come “torri idriche del mondo”. (@OnuItalia)