Italia al Board dell’UNIDO: lavoriamo insieme per futuro sostenibile

359

VIENNA, 23 NOVEMBRE – “L’Italia è fortemente impegnata a lavorare con l’UNIDO e con tutti gli Stati membri per ricostruire un futuro più inclusivo, sostenibile e più verde, anche attraverso la prossima presidenza italiana del G20 e l’attuale co-presidenza della COP26 con il Regno Unito” . Lo ha detto oggi il Rappresentante Permanente d’Italia presso le Organizzazioni Internazionali a Vienna, Ambasciatore Alessandro Cortese, intervenendo alla 48ª Sessione del Board dell’organizzazione dell’Onu per lo sviluppo industriale.

“L’Italia e’ uno dei maggiori donatori bilaterali dell’UNIDO e resta impegnata a sostenere l’Organizzazione nella promozione delle opportunità economiche e della tutela ambientale in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030. Il nostro appoggio finanziario e tecnico  e’ estremamente significativo: stiamo attualmente finanziando un portafoglio di 30 iniziative in settori quali l’emancipazione delle donne e dei giovani, gli investimenti e la promozione del lavoro, il rafforzamento delle capacità e lo sviluppo del settore privato, nonché l’agribusiness, le energie rinnovabili, l’efficienza energetica e l’economia circolare”. L’Italia ha anche rinnovato il suo tradizionale sostegno all’UNIDO attraverso il programma Junior Professional Officer (JPO), finanziando quest’anno una posizione nel Dipartimento dell’Energia.

“Responsabilità, efficienza gestionale ed efficacia del programma sono fondamentali per consentire all’UNIDO di continuare a svolgere le proprie attività in un quadro di risorse limitate”, ha affermato Cortese, accogliendo con favore l’approvazione ddi programmi di controllo di controllo interno da parte dell’amministrazione”. (@OnuItalia)