Italia in Niger con OIM e UNHCR: “Pizza per la pace”

300

NIAMEY, 7 NOVEMBRE – L’Ambasciata d’Italia a Niamey ha inaugurato la Settimana della Cucina Italiana in Niger con il progetto “Pizza per la pace”. Un’eccellenza pugliese, “Fornosammarco” di Antonio Cera, organizza per l’occasione un corso di panificazione e di preparazione di impasti per la pizza per un gruppo di donne rifugiate ospiti di UNHCR e donne nigerine beneficiarie del progetto “IDEE” sullo sviluppo dell’imprenditoria femminile, realizzato da OIM.

“La pizza, alimento semplice e nutriente, è il simbolo italiano per eccellenza – ha ricordato  l’Ambasciatore d’Italia in Niger Marco Prencipe – e la sua ricetta napoletana è stata dichiarata nel 2017 dall’UNESCO Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Per tale motivo l’abbiamo scelta come simbolo della prima edizione della Settimana della Cucina italiana in Niger, per il suo valore altamente simbolico di unione tra i popoli”.

La settimana della Cucina italiana in Niger proseguirà con la realizzazione di serate tematiche dedicate alla gastronomia italiana cui parteciperanno i principali ristoranti di Niamey. (@OnuItalia)