COVID-19, Lego dona a UNICEF Italia 500 maxi confezioni per i bambini più vulnerabili

298

ROMA, 14 LUGLIO – La Fondazione Lego ha donato, attraverso l’UNICEF, 500 scatole dei suoi famosi mattoncini colorati a sostegno dei bambini più vulnerabili presenti sul territorio italiano, le cui condizioni socio-economiche familiari sono state aggravate dalla pandemia di COVID-19. 120 scatole sono state distribuite in Calabria ai centri per minori vulnerabili a Polistena (RC) presso la comunità Luigi Monti, a Locri (RC) presso la Diocesi Locri Gerace, a Crotone presso la Parrocchia di Santa Rita e a Cosenza (CS) presso l’Ufficio Famiglia dell’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano.

Altre 300 confezioni sono state consegnate a Mediterranean Hope-Casa delle Culture, destinate al centro per rifugiati e migranti di Scicli (in provincia di Ragusa), mentre le rimanenti 80 scatole saranno distribuite ad altre strutture sul territorio italiano. ”In situazioni di emergenza il gioco diventa uno strumento fondamentale per i bambini per superare i traumi che hanno vissuto e sviluppare idee e valori utili per la vita” ha affermato Francesco Samengo, Presidente dell’UNICEF Italia.

”Il diritto al gioco è uno dei diritti fondamentali di ogni bambino. Ringraziamo la Fondazione Lego per questa importante iniziativa che consentirà a tanti bambini in Italia di affrontare i traumi causati dall’emergenza COVID-19, che ha devastato il nostro paese e sconvolto le vite dei più piccoli”.