Libia: Di Maio riceve inviato Onu, consolidare progressi già ottenuti

244

ROM, 1 MARZO – Per fare il punto sulla situazione in Libia e sull’impegno delle Nazioni Unite in quel paese, il Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi di Maio, ha ricevuto nei giorni scorsi alla Farnesina l’Inviato Speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite per la Libia, Ján Kubis.
Il Ministro ha confermato pieno sostegno alle forze dell’ UNSMIL e a Kubis e ha espresso forte apprezzamento per i risultati raggiunti con la nomina di una nuova autorità esecutiva unificata, auspicando un consolidamento di tali progressi a partire dal voto di fiducia che la Camera dei Rappresentanti è chiamata a esprimere sul Governo di Unità Nazionale.

Ian Kubis

L’insediamento di un Governo unificato e nel pieno delle funzioni è essenziale per salvaguardare l’appuntamento elettorale di fine anno, avviare la riconciliazione nazionale e attenuare le ripercussioni economiche e sociali della crisi.
Il Ministro ha ricordato l’importanza di una piena e concreta attuazione dell’accordo sul cessate il fuoco, anche in vista dell’auspicato dispiegamento di un meccanismo ONU di monitoraggio. Di Maio ha infine richiamato l’esigenza di una immediata cessazione delle violazioni dell’embargo ONU sulle armi, cui l’operazione IRINI a guida italiana contribuisce con imparzialità.