No odio online: a Lucca Comics Amnesty lancia il videogioco ‘Hatesick’, educazione ai diritti umani

1551

LUCCA, 29 OTTOBRE – ”Ogni volta che avete voglia di sfogare la vostra rabbia sui social network, pensateci un pò più a lungo, perché dall’altra parte trovate un essere umano con sentimenti che potreste ferire profondamente”: lo sostiene Luciano Spinelli giovanissimo testimonial di Amnesty International Italia che sabato al Lucca Comics and Games, lancerà ‘HateSick’, videogioco che ha l’obiettivo di parlare ai ragazzi di discriminazione e bullismo online in modo non didascalico. Alter, il protagonista di questa avventura sviluppata insieme a Steam Factory, è catapultato in un pianeta dove l’intolleranza ha preso il sopravvento a causa delle parole d’odio, propagate in modo costante. Riuscirà, nel tentativo di tornare a casa, ad aiutare i personaggi che popolano questo mondo, emarginati e isolati dalla comunità non appena percepiti come ‘diversi’.

Amnesty International Italia ha scelto Luciano Spinelli come testimonial della campagna contro i discorsi d’odio online e il cyberbullismo, tema a lui da sempre caro, anche alla luce della sua esperienza personale. Classe 2000, volto amatissimo della Generazione Z, Spinelli ha pubblicato il suo primo video su YouTube a dicembre del 2015, ottenendo da subito un grande successo. Il suo canale vanta oggi quasi 600.000 iscritti.  ”Quando Amnesty International Italia mi ha contattato per chiedermi se avessi voluto partecipare a questa iniziativa, la risposta è stata un sì convinto sin dall’inizio. Vivo i social nel bene e nel male da tanto tempo. Il tema dell’odio gratuito l’ho sempre avuto a cuore, anche perché ne ho sofferto personalmente” ha spiegato Spinelli. ”Mi sono sempre battuto per cercare di cambiare le cose, per fermare – per quanto mi fosse possibile – l’odio e la cattiveria che le persone a volte sfogano senza freni. Internet è un mondo enorme dove convivono miliardi di persone: ci tengo moltissimo che il messaggio di Amnesty sia capito e farò del mio meglio perché succeda”.

Al Lucca Comics and Games Amnesty International Italia sarà presente anche coi colori, le parole e le immagini dei laboratori di Lucca Junior, per celebrare il 30° anniversario della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Attraverso gli albi illustrati, i bambini scoprono storie per aprire nuovi mondi, ponti verso l’immaginario e la creatività, per considerare anche i punti di vista dell’altro e i diritti umani come valori concreti e reali.