Matteo Mecacci nuovo Direttore OSCE per Diritti Umani

690
Mecacci

TIRANA/VIENNA, 4 DICEMBRE – Matteo Mecacci e’ il nuovo Direttore dell’Ufficio OSCE per le Istituzioni Democratiche e i Diritti Umani (ODIHR). L’annuncio della nomina e’ stato fatto a Tirana a conclusione del Consiglio Ministeriale dell’organizzazione. Con Mecacci sono stati eletti alle cariche apicali Helga Schmid (Germania) come Segretario Generale, Teresa Ribeiro (Portogallo) come Rappresentante OSCE per la Liberta’ di Stampa e Kairat Abdrakhmanov (Kazakhstan) come Alto Commissario per le Minoranze.

La nomina consensuale dei quattro candidati – a cui vanno le congratulazioni della Farnesina – rappresenta un segnale importante per il lavoro che attende l’OSCE nei prossimi anni.

Le campagna all’Onu per la CPI e la moratoria

45 anni, fiorentino, Mecacci e’ stato tra 2001 e 2008 responsabile per il Partito Radicale Transnazionale presso il Palazzo di Vetro, dove ha coordinato e partecipato a diverse campagne per la promozione della democrazia e la tutela dei diritti umani che hanno portato alla creazione della Corte penale internazionale e alla prima Risoluzione per la moratoria della pena di morte adottata da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, il 18 dicembre 2007. Mecacci e’ stato poi deputato nelle liste del Pd dal 2008 al 2013, anno in cui e’ stato eletto presidente dell’International Campaign for Tibet. (@OnuItalia)