Kurdistan iracheno, gli scatti di Sara Melotti raccontano sorrisi e ferite dei bambini

151

ROMA, 17 MAGGIO – Sorrisi e giochi ma anche povertà e malattia: nei campi profughi di tutto il mondo è questa la vita quotidiana di milioni di bambini. Storie spesso molto lontane, che qualcuno talvolta si incarica di descrivere ed avvicinare al mondo agiato. La fotografa e autrice Sara Melotti è una di questi, racconta le storie dei bambini e delle bambine nei campi del Kurdistan iracheno. Da ieri è online ‘Children of the camps.

Foto Sara Melotti

Storie dall’Iraq’ il video reportage realizzato dall’autrice del libro ‘La felicità è una scelta’ in uscita il 25 maggio per Piemme con Terre des Hommes che è presente in quell’area per garantire protezione, istruzione e diritti. Il video è disponibile sul sito dedicato childrenofthecamps.org e a questo link è possibile visualizzare il trailer: https://youtu.be/CxmiF-tBkj0-
Melotti racconta le ferite visibili e quelle invisibili che guerra, violenza e distruzione hanno lasciato nei bambini e nei ragazzi che Terre des Hommes assiste nei campi per sfollati e rifugiati nel Kurdistan iracheno; testimonianze di vite che crescono nonostante la fuga da casa, la perdita dei propri cari, le ferite delle bombe e la mancanza di prospettive, nella difficile ricerca di una nuova normalità. “Ora che ho visto i suoi segni con i miei occhi lo penso ancora più intensamente di prima: la guerra è la più grande vergogna dell’umanità. La guerra distrugge vite, devasta popoli, separa famiglie. La guerra non deve più esistere”, scrive la fotografa.

”Siamo grati a Sara Melotti perché con il suo bellissimo racconto ha saputo descrivere la vita, le sofferenze e le deboli speranze dei troppi bambini e ragazzi che hanno dovuto rinunciare all’infanzia e all’adolescenza a causa della devastazione della guerra” ha detto Paolo Ferrara, Direttore Generale di Terre des Hommes Italia. ”Le immagini raccolte da Sara documentano nel modo più diretto e immediato possibile l’impegno che Terre des Hommes porta avanti da oltre10 anni in Iraq, così come in tutti i paesi della regione mediorientale colpiti dalla crisi siriana, per garantire a bambini e ragazzi e alle loro famiglie protezione cure e diritti e ci restituiscono quell’umanità che i numeri terribili di questa crisi ormai non riescono più a trasmetterci”.

Foto Sara Melotti

Oggi, nei campi del Governatorato di Erbil, visitati da Sara Melotti, Terre des Hommes offre assistenza medica di qualità al fine di migliorare il generale benessere delle persone più fragili, in particolare vengono garantiti: sostegno psicosociale, cure materno infantili, fisioterapia per bambini e bambine con disabilità o mutilati a causa di incidenti e della guerra, ma anche protezione e percorsi di educazione informale per assicurare a bambini e ragazzi una continuità educativa e delle opportunità per il futuro.
Attualmente Terre des Hommes è presente in 67 paesi con 816 progetti a favore dei bambini. La Fondazione Terre des Hommes Italia fa parte della Terre des Hommes International Federation, lavora in partnership con EU DG ECHO ed è accreditata presso l’Unione Europea, l’ONU, USAID e il Ministero degli Esteri italiano – Agenzia Italiana per la Cooperazione Internazionale (AICS).