Health for All Film Festival dell’OMS: 1200 candidature da 110 paesi. Scelti i 16 finalisti

176

ROMA, 23 MARZO – Sono circa 1200 le candidature di cortometraggi – sia amatoriali che professionali, provenienti da 110 paesi – alla seconda edizione dell’Health for All Film Festival lanciata dall’OMS. In seguito alla prima selezione, tra i 15 e i 16 titoli parteciperanno a ciascuna delle tre categorie di competizione: copertura sanitaria universale, emergenze sanitarie e migliore salute e benessere.

Tedros Ghebreyesus

“Raccontare storie è antico come la civiltà umana”, ha detto il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus. “Aiuta a ispirare, motivare, costruire empatia e condividere problemi in modo da poter trovare e condividere soluzioni insieme. Tutto ciò che l’OMS fa riguarda le storie, perché tutto ciò che facciamo riguarda le persone. Siamo entusiasti della quantità e della qualità delle iscrizioni al Health for All Film Festival di quest’anno. In definitiva, speriamo che il festival non sia solo un modo per raccontare storie, ma per cambiare la storia delle persone in tutto il mondo, nel cammino verso una migliore salute”.
I film selezionati possono essere visualizzati dal pubblico attraverso le playlist di Youtube disponibili sul sito web del Festival e sul canale Youtube dell’OMS. Il pubblico è invitato a pubblicare commenti e domande sui cortometraggi e una selezione di queste domande sarà presente durante le cerimonie di premiazione online a maggio.
Professionisti, artisti e attivisti hanno accettato di unirsi a quattro esperti senior dell’OMS per formare la giuria del Festival: Eugenio Derbez (attore messicano); Dott.ssa Leyla Hussein (psicoterapeuta somala e attivista per i diritti di genere); Martin Fernando Jakobsen (Direttore delle ONG Turning Tables dalla Danimarca e attivista per l’empowerment dei giovani); Sonia Lowman (Documentarista statunitense), Milica Momcilovic (Presidente della Federazione Mondiale dei Giornalisti Scientifici, dalla Serbia); e Vithika Yadav (attivista per i diritti umani dall’India).
Nelle prossime settimane, i giurati rivedranno i film selezionati e raccomanderanno i vincitori al direttore generale dell’OMS, che prenderà la decisione finale.
Tre “GRAND PRIX” saranno annunciati il 13 maggio nel corso di una conferenza stampa seguita da una serie di cerimonie online con vincitori e giurati.
L’OMS prevede anche di assegnare tre premi speciali: un film prodotto da studenti, un film educativo sulla salute rivolto ai giovani e un Film di equità sanitaria per rendere omaggio al tema della campagna della Giornata Mondiale della Salute nel 2021.

Per maggiori dettagli sulla selezione ufficiale, la composizione della giuria e ulteriori informazioni, visita https://www.who.int/film-festival