Illy: Oscar del caffe’ profuma di pace e premia il processo di riconciliazione in Colombia

810
Carlos Arturo Lopez, Oscar Campo, Gerardo Montenegro, Andrea Illy, Anna Illy

NEW YORK, 17 OTTOBRE – L’Oscar del caffe’ profuma di riconciliazione e di pace. Viene dalla Colombia e si chiama “Spirit of Peace” il chicco di Arabica “Best of the
Best”, vincitore a New York di uno dei due premi dell’Ernesto Illy International Award. Frutto di un progetto di reintegrazione di oltre 600 ex-guerriglieri Farc e delle loro vittime sostenuto dall’azienda triestina, dal governo colombiano e dalle
Nazioni Unite dopo oltre mezzo secolo di guerra civile, Spirit of Peace-Ascafe’ è stato selezionato a New York da una giuria di esperti indipendenti; mentre la ruandese Ngamba Coffee Washing Station ha vinto il Coffee Lover’s Choice per il secondo anno consecutivo sulla base di una serie di ‘blind tasting’ in cinque flagship illy in Asia, Europa e Nord America.

Il caffè come strumento di pace è stato dunque il tema della serata del premio arrivato ormai alla quarta edizione e intitolato a Ernesto Illy, il figlio del fondatore, pioniere della collaborazione virtuosa con i coltivatori per la produzione di caffè di alta qualità sostenibile. Nel 2018 la Washing Station della regione ruandese del Ngroronero aveva vinto il riconoscimento anche per il miglior caffe’ ed era la prima volta che chicchi di arabica provenienti da una sola regione ricevevano entrambi premi.

“In Colombia abbiamo sostenuto il progetto ‘Spirit of Peace’ sin dall’inizio della sua storia per dare alla comunità rurale colombiana che vive di caffè la possibilità di diventare il motore di una più ampia trasformazione attraverso la reintegrazione economica degli ex-combattenti Farc e delle loro vittime nella regione del Cauca”, ha detto Andrea Illy, presidente di illycaffè, consegnando il “Best of the Best” a Carlos Arturo López Guarnizo e Oscar Rodrigo Campo Hurtado.

Il premio celebra il lavoro che l’azienda triestina compie da quasi 30 anni al fianco dei produttori per offrire il miglior caffè sostenibile al mondo riconoscendo i migliori lotti di caffè dell’anno e celebrandone i produttori, 27 dei quali sono stati invitati ieri al Palazzo di Vetro per un seminario sui temi delle migliori pratiche agronomiche (quelle che Andrea Illy chiama “l’agricoltura virtuosa”) in risposta al cambiamento climatico e alla sostenibilita’ di lungo periodo del settore del caffe’: venivano, oltre che da Ruanda e Columbia, da Brasile, Costarica, Etiopia, Guatemala, Honduras, India, Nicaragua ed erano stati selezionati dai laboratori di qualità di illycaffè in base a campioni del raccolto 2019-2019.

Nel corso della serata di gala a Jazz Lincoln Center e’ stata anche presentata l’edizione 2019 di #THANKS4THECOFFEE 2019, lanciato come ogni anno il 1° ottobre per celebrare International Coffee Day: quest’anno, per ringraziare i coltivatori di caffè di tutto mondo e per accorciare la distanza tra produttori e consumatori, illycaffè ha presentato #illycoffeemusic, che racconta in musica il percorso dei caffè e i suoi suoni.

Due musicisti internazionali, il pianista jazz Danilo Rea e il compositore elettronico Martux_M, hanno viaggiato nel Paese vincitore dell’Ernesto Illy International Coffee Award 2018 – il Ruanda – raccogliendo suoni e immagini, dal chicco alla tazzina, per creare una composizione che verrà presentata in un concerto dal vivo domani durante l’evento – proprio nel tempio del jazz newyorkese. (@OnuItalia)