Rifugiati: UNHCR e INTERSOS rilanciano PartecipAzione, bando per favorire integrazione

513

ROMA, 19 FEBBRAIO – Per il terzo anno INTERSOS e UNHCR hanno lanciato PartecipAzione, il programma di empowerment e capacity-building rivolto a tutte le associazioni di rifugiati e le organizzazioni locali che favoriscono la partecipazione dei rifugiati alla vita sociale e civile in Italia. In due anni PartecipAzione ha supportato 25 organizzazioni in 11 regioni, offrendo un percorso specifico di formazione, un servizio di accompagnamento individualizzato e opportunità di networking a livello nazionale, contribuendo così a creare reti di protezione per richiedenti asilo e rifugiati e comunità più inclusive e accoglienti.
Basandosi sull’esperienza maturata nel 2018 e nel 2019, anche quest’anno PartecipAzione lancia un bando per individuare nuove associazioni sul territorio nazionale da coinvolgere nelle attività di rafforzamento delle competenze. A questa componente si affianca anche un percorso di accompagnamento specifico, articolato in formazioni di alto livello, coaching ed eventi di networking, per le associazioni selezionate nelle edizioni precedenti.
Il nuovo bando per partecipare al programma è aperto fino al 15 marzo, linee guida e documenti disponibili sul sito del programma: http://partecipazione.intersos.org/il-bando/.
Possono partecipare al programma tutte le associazioni operative in Italia che rispondono ad almeno una delle tre linee strategiche del Programma: protezione, partecipazione, coesione sociale.
Attraverso il bando verranno selezionate un massimo di 8 associazioni che potranno beneficiare di un percorso di formazione articolato in 5 moduli, da giugno a settembre 2020 su: scrittura e gestione di progetti, fundraising, comunicazione e public speaking, protezione dei rifugiati. Saranno erogati un massimo di 8 micro finanziamenti, il cui importo può variare da 5.000 e 8.000 euro a seconda della proposta progettuale e delle capacità dell’associazione proponente. Infine il programma promuove opportunità di networking, per scambiare pratiche e stimolare collaborazioni con le altre associazioni che hanno partecipato al programma.
”Rafforzare le capacità delle associazioni di rifugiati non solo contribuisce a costruire reti di protezione a tutela e supporto della popolazione rifugiata, ma anche a valorizzare il lavoro che su ciascun territorio svolgono insieme italiani, migranti e rifugiati costruendo ogni giorno esempi concreti di solidarietà e inclusione”, ha detto Roland Schilling, rappresentante UNHCR per l’Italia, mentre Cesare Fermi, responsabile dell’Unità migrazione di INTERSOS ha spiegato: ”PartecipAzione è cresciuto, ed è diventato più di un progetto: una comunità formata da decine di associazioni di migranti che ora hanno la forza di partecipare attivamente alla costruzione di una nuova società. Quest’anno PartecipAzione tenterà di confermarsi e consolidare ulteriormente la forza di questa rete”.