Premio per la pace Ipsia a ex inviato Onu Staffan de Mistura

576
Siria
De Mistura

TRENTO, 11 FEBBRAIO – Nel’anno che segna il 75/o anniversario dei bombardamenti atomici su Hiroshima e Nagasaki e della nascita delle Nazioni Unite verrà consegnato, da parte di Ipsia del Trentino (l’Ong delle Acli), un premio per la pace a Staffan de Mistura, ex inviato speciale delle Nazioni Unite in Siria.

Il diplomatico italo-svedese sarà accompagnato da Roberto Savio, già vincitore del premio per la pace di Hiroshima per il suo “contributo alla costruzione di un secolo di pace”. Il programma della due giorni inizierà alla Federazione trentina della cooperazione sabato 15 febbraio, con il primo incontro dei due alti funzionari con i giovani del Trentino. L’assessore alla Cooperazione internazionale del Comune di Trento, Corrado Bungaro, e il sindaco Alessandro Andreatta, accoglieranno de Mistura e Savio sabato 15 febbraio, nella sala Falconetto di palazzo Geremia dove avverrà la presentazione del libro “Nei conflitti – strade di pace”.

Domenica 16 febbraio, dalle ore 10 al Colle di Miravalle di Rovereto, si terrà un incontro pubblico dal titolo “Dalla città all’Onu, costruire la pace”. Interverranno fra gli altri il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, e il sindaco di Rovereto Francesco Valduga. (@OnuItalia)