Premio UNESCO per la pace: per candidature c’e’ tempo fino a 28 febbraio

132

PARIGI, 14 FEBBRAIO – C’è tempo fino al 28 febbraio 2021 per presentare le candidature al Premio UNESCO per la Pace Félix Houphouët-Boigny, il riconoscimento che intende onorare persone, enti o istituzioni pubbliche e private che abbiano apportato un contributo significativo alla promozione, alla ricerca, alla salvaguardia e al mantenimento della pace, in conformità con quanto sancito dalla Carta istitutiva delle Nazioni Unite e dell’UNESCO.

I candidati devono essere soggetti riconosciuti a livello internazionale. Il Premio, intitolato al primo presidente della Costa d’Avorio, è stato istituito nel 1989 ed è assegnato ogni due anni. Prevede un importo di $ 150,000, che possono essere suddivisi tra massimo tre candidati ritenuti meritevoli.

Nel 2017 premiata Nicolini, sindaco di Lampedusa

Nel 2017 è stata premiata Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa, per il suo impegno nella promozione dell’accoglienza e della solidarietà nelle tematiche migratorie. Tra le altre personalità insignite del Premio: Nelson Mandela e Frederik W. De Klerk, Yitzhak Rabin, Shimon Peres e Yasser Arafat.

Le proposte di candidatura devono essere presentate alla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO (comm.unesco@esteri.it). In caso di valutazione favorevole, saranno sottoposte al vaglio governativo per il loro inoltro formale al Segretariato dell’UNESCO. Le candidature inviate direttamente all’UNESCO non saranno accettate. (@OnuItalia)