Wfp: Italia amplia area di San Vito dei Normanni per l’agenzia dell’Onu premio Nobel per la pace

149

SAN VITO DEI NORMANNI, 19 novembre – Il sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi ha firmato un’intesa per ampliare l’area concessa dalla Difesa italiana al World Food Programme dell’Onu WFP a San Vito dei Normanni, agenzia che ha la sede nella città di Brindisi. ”Su delega del Ministro Lorenzo Guerini, ho firmato l’Addendum I all’Implementation Agreement (IA) che definisce le nuove aree ed infrastrutture che la Difesa concede in uso al World Food Programme (WFP) a San Vito dei Normanni in aggiunta a quelle già concesse nel 2007” ha annunciato Calvisi.

Il sottosegretario Calvisi

”Siamo particolarmente lieti di rafforzare la sinergia con le Nazioni Unite ed in particolare con il WFP, prestigiosa organizzazione dell’ONU che ha ricevuto lo scorso 12 ottobre l’’ambito premio Nobel per la Pace, conferito per gli sforzi profusi per combattere la fame e migliorare le condizioni di pace nelle aree colpite dai conflitti. Con questo atto formale ha spiegato Calvisi – il WFP potrà utilizzare un ulteriore area di 84.152 mq, del demanio ascritto all’Aeronautica Militare, ad uso esclusivo delle Nazioni Unite per le proprie finalità inerenti il supporto alle operazioni di Peacekeeping, umanitarie e ad esse connesse”.

”La cessione di questa parte di territorio, che non comporta oneri finanziari aggiuntivi per la Difesa, rientra nell’accordo internazionale del 1994 che regola la concessione in uso gratuito delle infrastrutture militari in Italia a favore dell’ONU….Oggi si rafforza ulteriormente la collaborazione tra la Difesa italiana e le Nazioni Unite, sinergia che segue l’importante accordo di collaborazione del 20 dicembre 2019 con il Global Service Center delle Nazioni Unite dislocato proprio a Brindisi. Un’intesa ormai consolidata, visto anche il fondamentale supporto e l’attuale partecipazione delle nostre Forze Armate a cinque missioni internazionali a guida ONU”, ha concluso Calvisi.