Segretario generale Onu Guterres, il 2019 sia anno del clima, dei diritti e della dignità umana

303
Pixabay
Pixabay

NEW YORK, 2 GENNAIO –  Diritti umani, rispetto della dignità, clima, migrazioni: sono i temi contenuti nell’augurio per il nuovo anno  formulato  dal Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres per il quale il 2019 dovrà essere ”fortunato, prospero e tranquillo”.

Il responsabile delle Nazioni Unite ha anche invitato i cittadini e le cittadine del mondo ad impegnarsi nel 2019 a difendere la dignità umana e a ”costruire insieme un avvenire migliore”.
”L’anno scorso – ha ricordato Guterres – in questa stessa occasione io avevo lanciato l’allerta rosso per alcuni gravi problemi che avevo elencato. Gli stessi problemi purtroppo persistono ancora…Per molti tra noi il periodo che viviamo è di profonda angoscia e il mondo è messo a dura prova: i cambiamenti climatici persistono, le divisioni geopolitiche si accentuano rendendo i conflitti più difficili a risolversi”.

”Siamo arrivati – ha detto ancora – al record di persone che migrano in cerca di sicurezza e protezione” e ha esortato tutti i paesi a fare di più e ad assumersi le proprie responsabilità.

(@novellatop,  2 gennaio 2018)