Sfide 2020: Zappia, Conferenza Berlino sulla Libia esempio di diplomazia multilaterale proattiva

560

(Arturo Zampaglione) NEW YORK, 22 GENNAIO – “Pace e stabilità sono cruciali: le Nazioni Unite devono dimostrare di saper trovare soluzioni alle situazioni di conflitto in atto e di saper prevenire possibili nuovi conflitti”, ha detto la Rappresentante Permanente Italiana all’Onu Mariangela Zappia additando la Conferenza di Berlino sulla Libia come esempio dell’importanza e dell’efficacia di una diplomazia multilaterale proattiva: “Ci aspettiamo ora che il Consiglio di Sicurezza faccia propri gli impegni presi a Berlino, ha detto l’Ambasciatrice in occasione del briefing del Segretario Generale Antonio Guterres sulle priorità dell’ONU per il 2020.

“Tensioni geopolitiche, la crisi del clima, la sfiducia globale e il lato oscuro della tecnologia” sono, secondo Guterres “i quattro cavalieri” da affrontare nell’anno appena cominciato: “Commemorare il 75esimo anniversario dell’Onu con bei discorsi non basta. Dobbiamo affrontare queste quattro sfide del ventunesimo secolo con quattro soluzioni da ventunesimo secolo”.

“Nel 75esimo anniversario delle Nazioni Unite, dobbiamo concentrarci concretamente sulle sfide che abbiamo davanti. Il 2020 segna l’inizio dell’ultima Decade d’azione per la realizzazione dell’Agenda 2030: occorre rilanciare l’impegno politico per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile,” ha concordato la Zappia.

“L’Italia è impegnata a sostegno di un multilateralismo efficace per affrontare le priorità individuate dal Segretario Generale e per far sì che il 2020 sia veramente un anno di cambiamenti trasformativi, anche e soprattutto sul terreno della lotta al cambiamento climatico. Stiamo lavorando con il Regno Unito per una COP26 di successo. L’Italia ospiterà a Milano la pre-COP e stiamo anche organizzando una pre-COP dei giovani ed un evento speciale dedicato all’Africa.”

L’Italia contribuira’ anche attivamente agli appuntamenti internazionali del 2020 su biodiversità e oceani, ha detto la Rappresentante italiana ricordando che Italia e Costa Rica stanno facilitando il negoziato sulla definizione delle modalità del Vertice sulla biodiversità, “con l’obiettivo di imprimere impulso politico in vista della 15esima Conferenza delle Parti della Convenzione sulla Biodiversità.”

L’Ambasciatrice ha ricordato inoltre la ricorrenza del 25esimo anniversario della Dichiarazione di Pechino e del 20esimo anniversario della Risoluzione 1325 su Donne, Pace e Sicurezza, per riaffermare la centralità di una effettiva parità di genere: “Ogni arretramento in materia di diritti delle donne, inclusi i diritti sessuali e riproduttivi, è inaccettabile e va contrastato”. (@OnuItalia)