Somalia: Cornado rinnova appello per moratoria esecuzioni, rispetto diritti donne e ragazze

236

GINEVRA, 2 OTTOBRE – L’Italia rinnova il suo appello alla Somalia per l’adozione di una moratoria sulla pena di morte e invita il paese del Corno d’Africa a proseguire nell’azione di rafforzamento delle istituzioni e del settore giudiziario nonché a favore della tutela della libertà di espressione e della sicurezza di giornalisti ed operatori dei media.

Nel quadro dell’attuale sessione del Consiglio Diritti Umani delle Nazioni Unite, l’Italia è intervenuta oggi nel dialogo interattivo con l’Esperta Indipendente per la situazione dei diritti umani in Somalia.

L’Ambasciatore Gian Lorenzo Cornado, Rappresentante Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a Ginevra, ha espresso apprezzamento per l’impegno delle Autorità somale nel promuovere e proteggere i diritti umani malgrado il paese versi in una situazione di prolungato conflitto armato, grave crisi umanitaria e continui ad esser colpito da disastri naturali. Cornado ha anche elogiato le Autorità somale per la risposta alla pandemia da COVID 19, esortandole a proseguire in tale sforzo nel rispetto di diritti e libertà fondamentali.

L’Ambasciatore ha riconosciuto i progressi compiuti sul piano politico. Ha d’altra parte incoraggiato le autorita’ somale ad adottare norme in grado di promuovere e proteggere più efficacemente i diritti delle donne e delle ragazze alla luce del fatto che la violenza di genere e pratiche quali le mutilazioni genitali femminili ed i matrimoni precoci e forzati rimangono diffuse nel paese . (@OnuItalia)