Spazio: non solo uso pacifico, UNOOSA promuove eventi su sostenibilità globale

211

GINEVRA, 17 FEBBRAIO – Il progetto Promoting Space Sustainability per la sensibilizzazione e il rafforzamento delle capacità relative allo sviluppo delle Linee guida dell’uso pacifico dello spazio (Lts), si avvia verso la sua seconda fase che si terrà il 25 febbraio. E’ un progetto che vuole coniugare le attività spaziali future con il concetto di sostenibilità.
Gli investimenti globali e la dipendenza dalle attività spaziali stanno aumentando rapidamente e tali tendenze sottolineano la necessità di garantire che tali attività siano sostenibili a lungo termine. In qualità di entità spaziale dedicata delle Nazioni Unite, UNOOSA si trova al crocevia della comunità spaziale globale ed è ben posizionata per riunire parti interessate sia private che pubbliche di tutta la comunità sull’argomento. Il progetto Promoting Space Sustainability cerca di aumentare la consapevolezza globale dell’importanza della sostenibilità spaziale e di promuovere i relativi servizi di sviluppo delle capacità per le nazioni emergenti che viaggiano nello spazio.

Il progetto viene consegnato nel contesto delle linee guida fondamentali per le attività dello spazio esterno di sostenibilità a lungo termine del Comitato per gli usi pacifici dello spazio esterno (le linee guida LTS), adottate dal Comitato nel 2019. Le linee guida LTS, accolte con apprezzamento dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2019, includono un preambolo e 21 linee guida volontarie che affrontano; a) quadro politico e normativo; b) sicurezza delle operazioni spaziali; c) cooperazione internazionale, rafforzamento delle capacità e sensibilizzazione; e d) ricerca e sviluppo scientifici e tecnici.
È in questo contesto che il Progetto Promoting Space Sustainability vorrebbe attirare l’attenzione sull’urgenza di un comportamento responsabile e sostenibile nello spazio e riconoscere l’impatto delle nostre attività oggi, per garantire le nostre capacità per il domani.

Nella sua prima fase, il progetto convocherà una serie di eventi virtuali multi-stakeholder. Gli eventi faciliteranno il dialogo e uno scambio di attività spaziali sostenibili esistenti mappate nel contesto delle aree coperte dalle linee guida LTS. Ogni evento vedrà collaboratori provenienti da tutto il settore spaziale internazionale presentare brevi casi di studio operativi durante l’evento. Gli eventi sono personalizzati per aumentare la consapevolezza sulla sostenibilità dello spazio e, attraverso la condivisione di studi di casi operativi e lezioni apprese, facilitare lo sviluppo di capacità per altri operatori e parti interessate che cercano di migliorare la sostenibilità delle proprie attività spaziali.
Dopo il primo evento che – con argomento il ‘Settore spaziale commerciale‘ -, si è svolto il 9 febbraio, per il giorno 25 è prevista una seconda sessione dal tema ‘Operatori delle agenzie spaziali‘  in cui una selezione globale di agenzie spaziali nazionali e regionali
ragioneranno su due piani costruiti attorno a una serie di presentazioni di casi di studio operativi, che illustrano esempi di attività spaziali sostenibili da parte di operatori che lavorano nelle agenzie spaziali di tutto il mondo. Tali esempi saranno mappati nel contesto delle aree pertinenti coperte dalle Linee guida LTS. Infine per il terzo evento dal titolo ‘Regolatori nazionali’ si terrà il 15 marzo.