Terzo evento sulla dieta mediterranea promosso da Italia alla FAO

503
foto Rapp Onu Roma

ROMA, 23 FEBBRAIO – ‘A call from the past – Ancient knowledge for a sustainable management of land and water resources’ è il titolo del terzo evento promosso nei giorni scosri dalla Rappresentanza Permanente presso le organizzazioni internazionali a Roma nell’ambito dell’iniziativa ‘Mediterranean Diet’s Principles for Agenda 2030’ sulla promozione dei principi della dieta mediterranea nella prospettiva degli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030.

Organizzato in collaborazione con la FAO e la confederazione Coldiretti (che ha siglato un Memorandum of Understanding con la FAO lo scorso anno), l’evento ha inteso valorizzare le pratiche agricole del Mediterraneo, frutto di tradizioni secolari, in quanto valido strumento per contrastare gli effetti del cambiamento climatico e l’eccessivo sfruttamento di risorse naturali cruciali quali il suolo e l’acqua.

Particolare attenzione è stata data alla pratica agricola della transumanza, recentemente inserita nella Lista UNESCO del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. (@OnuItalia)