Dalla frutta medicea a Assassin’s Creed: Toscana invita a visita siti UNESCO

336

FIRENZE, 5 GENNAIO – Dagli agrumi medicei ai luoghi di Assassin’s Creed 2, passando per itinerari piu’ tradizionali come quello dedicato alle grandi cattedrali e alle piccole pievi. La Regione Toscana ha aperto un portale dedicato alla visita del suo Patrimonio Mondiale: i sette siti toscani iscritti nella lista del World Heritage dell’UNESCO comprendono i centri storici di Firenze, Siena, Pienza e San Gimigniano, Piazza del Duomo a Pisa, le ville e i giardini medicei e la Val d’Orcia.

siti UNESCO ToscanaSul portale è possibile consultare gli itinerari più insoliti e avere suggerimenti per una visita consapevole, con le foto e i post pubblicati dagli utenti che hanno visitato e taggato questi siti sul Social Wall. In vista delle celebrazioni nel 2021 dei 700 anni dalla nascita di Dante Alighieri, il “viaggiatore per eccellenza”, l’app Dante’ Journey  consente di conoscere più da vicino il mondo in cui visse l’illustre fiorentino, usi e costumi del tempo e i personaggi storici più significativi.

“I Patrimoni Mondiali non sono stati costruiti in un giorno. Sono luoghi da conoscere e visitare senza fretta, per apprezzarne i valori. È questo che la Toscana vi invita a scoprire, gustare, proteggere e amare”, afferma la Regione invitando a visitare i suoi siti UNESCO attraverso itinerari insoliti. Tra questi “Non solo a tavola. L’arte del gusto tra musei e giardini”, che esplora il tema enogastronomico da un punto di vista diverso: conoscere la storia attraverso l’esperienza della cucina, e flora e fauna toscani anche attraverso la loro rappresentazione. Come nelle grandi tele in cui il pittore di corte Bartolomeo Bimbi mise in evidenza le “biodiversità”, le malattie e i parassiti delle stagioni, dipinte con una puntigliosa perfezione avvalendosi dei maggiori botanici dell’epoca. (@OnuItalia)