Tratta di esseri umani: bando Onu per progetti Ong in favore delle vittime più vulnerabili

713

ROMA, 13 DICEMBRE – Le Nazioni Unite tramite il Fondo fiduciario per le vittime della tratta di persone (UN Voluntary Trust Fund for Victims of Trafficking in Persons) ha recentemente aperto la quarta edizione del bando per la presentazione di proposte progettuali da parte delle ONG che forniscono supporto alle vittime di questo fenomeno.

Lo annuncia il sito Info Cooperazione secondo il quale è possibile sottoporre entro il 20 gennaio 2020 progetti per l’assistenza diretta a medio termine per le vittime vulnerabili della tratta di persone. Il bando afferma che la priorità sarà data ai progetti che avranno come target donne e ragazze, rifugiati/migranti/sfollati e persone in fuga da aree in conflitto armato. Ulteriore priorità verrà assegnata ai progetti che affrontino i seguenti fenomeni: sfruttamento sessuale, lavoro forzato, rimozione di organi, accattonaggio forzato, attività criminale forzata, matrimonio forzato, produzione di materiale pornografico, reclutamento di bambini in gruppi armati.

Le attività indicative a cui verrà data priorità includono:
•assistenza medica
•assistenza materiale (cibo, abbigliamento ecc)
•consulenza legale
•assistenza psicosociale
•istruzione e / o formazione professionale
•assistenza al ricongiungimento familiare e/o rimpatrio consensuali

Saranno prese in considerazione anche campagne volte a prevenire la criminalizzazione e la stigmatizzazione. Tutte le attività finanziate da questo programma devono essere realizzate entro 12-24 mesi e le proposte di budget dovranno essere comprese tra 20.000 e 60.000 dollari.