Tribunale Diritto del Mare: italiana Ida Caracciolo tra sette nuovi giudici

1229

NEW YORK, 24 AGOSTO – L’Italia e altri sette paesi sono stati eletti al Tribunale Internazionale per il Diritto del Mare nella prima seduta pubblica dell’Assemblea Generale dall’inizio della pandemia da coronavirus.

Per l’Italia e’ stata eletta Ida Caracciolo, docente di diritto internazionale all’Universita’ della Campania. Gli altri eletti sono David Attard di Malta, Jielong Duan (Cina), Maria Teresa Infante Caffi (Cile), Maurice Kengne Kamga (Cameroon) e Markyan Kulyk (Ucraina).

Il Tribunale e’ un organo giurisdizionale internazionale istituito nel 1996, in base alla Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare del 1982. on sede ad Amburgo, il Tribunale è composto da 21 giudici indipendenti, eletti per 9 anni, e da camere speciali che si occupano di particolari categorie di controversie. Tra queste, la più importante è la Camera per le controversie sui fondi marini. (@OnuItalia)