UN Day: al via in Italia le celebrazioni per i 75 anni dell’Onu

262

ROMA 22 OTTOBRE – Hanno preso il via oggi alla Farnesina le celebrazioni in Italia per il 75° anniversario delle Nazioni Unite con una cerimonia virtuale presieduta dalla Vice Ministra Marina Sereni con la partecipazione del Presidente della Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale, Franco Frattini, accompagnato da una rappresentanza di studenti e partecipanti al programma UN Youth Delegates.

”Siamo certamente consapevoli del ruolo imprescindibile svolto sinora dalle Nazioni Unite nel mantenimento della pace, nel favorire lo sviluppo sostenibile e nella promozione e tutela dei diritti dell’uomo. Ma le sfide che abbiamo davanti a noi oggi ci impongono nuovi sforzi per concertare le nostre azioni, allo scopo di proiettare verso il futuro l’Organizzazione creata 75 anni fa per ‘proteggere le generazioni a venire dal flagello della guerra’ ”, ha detto la Sereni, aprendo l’incontro a cui si sono collegate tutte le strutture ONU che operano in Italia, dal Global Service Center ONU di Brindisi alle Agenzie del polo ONU di Roma (FAO, IFAD e WFP), fino alle altre Agenzie e Uffici ONU sparsi in tutta Italia (Trieste, Torino, Venezia, Firenze, Perugia).

Durante la cerimonia e’ stato letto un messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ed e’ stato trasmesso un videomessaggio del Ministro Luigi Di Maio.

”Possiamo contare in Italia su una storia significativa di
impegno nella promozione dei valori dell’Onu” ha aggiunto.
“Impegno a tutto campo, che ha assunto diverse forme: dal
contributo determinante alle operazioni di peacekeeping, al
sostegno allo sviluppo, alle campagne per la valorizzazione del
ruolo delle donne e dei giovani, alla moratoria delle sentenze
capital. Sosteniamo, inoltre, i progetti di riforma dell’Onu miranti a un’organizzazione più democratica, rappresentativa ed efficiente”.

Secondo Sereni, ”gli anniversari come quello del prossimo 24 ottobre, 75mo dall’entrata in vigore della Carta Onu, devono servire ai giovani per riflettere sul percorso compiuto e per immaginare le prospettive future. Ed è appunto con i giovani che proseguiranno le iniziative nei prossimi mesi con un ciclo di seminari accademici promossi in tutta Italia dalla Sioi”.

Sabato 24, ha ricordato Sereni, alcuni monumenti italiani, come tanti nel mondo, saranno illuminati di blu Onu ”per rimarcare e tenere viva la consapevolezza sul ruolo di questa Organizzazione che ci accompagna da 75 anni in nome dei valori irrinunciabili di pace, giustizia, diritti umani e
sviluppo”. (@OnuItalia)