Un premio per ricordare Paolo Dieci e il suo impegno per la pace

46
Paolo Dieci

ROMA, 11 MAGGIO – Un premio per ricordare Paolo Dieci e il suo impegno per la pace, i diritti della persona e la cooperazione tra i popoli, e’ stato istituito da Link 2007 e Le Réseau, insieme a Cisp e in collaborazione con Aoi, Cini, Forum Terzo Settore, con il patrocinio del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale.

L’iniziativa intende valorizzare e incoraggiare partenariati attivi tra le organizzazioni della societa’ civile e le realtà organizzate del mondo dell’immigrazione e delle nuove generazioni per approfondire, comunicare, realizzare una cooperazione per lo sviluppo che sia di qualità, efficace, sostenibile e di reciproco interesse. Si intende in particolare premiare il percorso di partenariato valutato migliore per l’impegno e il lavoro congiunto e con gli stessi valori e obiettivi di persone, culture e approcci diversi nella cooperazione internazionale per lo sviluppo, nell’attuazione dell’Agenda 2030 dell’Onu per lo sviluppo sostenibile e in attività di educazione ai diritti umani, alla giustizia sociale ed economica a livello globale, alla pace.

Il premio “Premio Paolo Dieci per il partenariato tra le Organizzazioni della società civile e delle Diaspore” si rivolge alle Ong e Osc italiane, alle Diaspore e alle nuove generazioni che abbiano vissuto o stiano vivendo, nel vasto ambito delle attività di cooperazione e solidarietà internazionale, un partenariato paritario ed efficace, anche in attuazione delle previsioni legislative che valorizzano i soggetti della cooperazione allo sviluppo ampliando lo spettro degli attori che partecipano attivamente alla sua realizzazione.

Il premio” spiega Roberto Ridolfi, presidente di Link2007, la rete di Ong di cui anche Paolo Dieci è stato Presidente, “è uno strumento per mantenere vivo l’effetto dell’empatia e la conoscenza di Paolo e dei sui valori”. Durante il dibattito per la definizione della legge 125/2014 sulla cooperazione allo sviluppo, le reti rappresentative delle Ong hanno congiuntamente voluto l’inserimento delle organizzazioni delle Diaspore tra i soggetti della cooperazione, trovando ascolto in tutte le componenti politiche. Ricorda Ridolfi: “Le aspettative di allora si stanno realizzando e il Premio Paolo Dieci intende evidenziarle e valorizzarle”.

Per Dieci “il partenariato era una cosa naturale. Anzi doveva essere la prassi per le Ong e le associazioni delle Diaspore al fine di evolvere insieme ed stato tra i primi a sostenerlo nel Consiglio Nazionale per la cooperazione allo sviluppo. E’ stato quindi naturale pensare ad un’iniziativa intitolata a Paolo che premiasse i progetti di cooperazione realizzati grazie a partenariati virtuosi tra Ong e Diaspore” aggiunge Cleophas Adrien Dioma, presidente di Le Réseau.

I contenuti del bando e il regolamento sono indicati nella pagina dedicata www.premiopaolodieci.org/. La domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro il 31 luglio 2021. Il Premio consiste nella consegna della Targa “Premio Paolo Dieci 2021” e in un Reportage sul progetto vincitore realizzato da qualificati documentaristi televisivi nei mesi tra il verdetto della Giuria e l’assegnazione del Premio, per essere poi trasmesso sui canali dei Media Partner. La consegna avverrà durante una cerimonia pubblica con la partecipazione di Autorità istituzionali e Sponsor, durante la quale saranno presentati i primi tre progetti nella graduatoria della Giuria.

Chi era Paolo Dieci. Presidente del Cisp e della rete Link 2007, scomparso nella tragedia aerea del 10 marzo 2019 in Etiopia, Dieci ha dedicato la propria vita allo sviluppo dei popoli, in particolare ideando, promuovendo e dando vita a innumerevoli attività di cooperazione internazionale allo sviluppo tra Italia e Africa subsahariana. Paolo è stato uno dei protagonisti più attivi nell’ambito della cooperazione italiana, facendo del dialogo con le realtà sociali, politiche ed istituzionali la propria caratteristica. (@OnuItalia)