Unfil: dal Cilento a Modica iniziative di solidarietà in occasione del passaggio di consegne

788
Unifil

SHAMA, 6 MAGGIO – In occasione del passaggio delle consegne tra Brigata Garibaldi e la Brigata Aosta al comando della missione dell’Onu in Libano UNIFIL, numerose sono le iniziative di solidarietà con la popolazione locale che si stanno concretizzando in questi giorni. Unifil

Nel basso Cilento gli studenti hanno raccolto matite, quaderni, zaini, ma anche giocattoli e vestitini. Oltre cento pacchi di materiale di ogni genere che i militari dell’Esercito della Brigata Aosta di Messina, comandanti dal generale Bruno Pisciotta, trasporteranno nei prossimi giorni a Shama. La campagna solidale ‘Una matita per il Libano’ è stata organizzata Unifildall’associazione culturale Elaia di Marina di Camerota e dal Premio internazionale Nassiriya per la Pace, in collaborazione con il Parco Nazionale del Cilento, con la Brigata Aosta di Messina e con gli istituti scolastici di Camerota, Centola, Torre Orsaia-Roccagloriosa-Celle di Bulgheria, Vallo della Lucania-Novi (Martiri de Mattia), Ascea, San Giovanni a Piro-Caselle in Pittari e Sapri (Santa Croce e Dante Alighieri). Il materiale raccolto verrà distribuito nelle prossime settimane ai bambini libanesi nel corso di una cerimonia che si svolgerà alla presenza di autorità locali, dei militari dell’esercito Italiano in forza all’Unifil e di una delegazione del Premio Nassiriya. Prevista, inoltre, la partecipazione straordinaria dell’inviato di Striscia La notizia Vittorio Brumotti che intratterrà i bambini.Unifil

Dalla città siciliana di Modica il celebre cioccolato segnerà il passaggio di responsabilità della missione. Sono state infatti confezionate mille barrette con incarto personalizzato che viaggeranno con i 1200 militari che il prossimo 8 maggio inizieranno la loro attività.
La consegna delle barrette di Cioccolato di Modica (realizzate in collaborazione con Nacré, Callebaut e Italia Zuccheri) sarà accompagnata con il Moscato di Noto, dell’azienda vitivinicola Rudinì.

(@novellatop, 6 maggio 2019)